Finalmente on-line il social network indipendente riservato agli agenti immobiliari

..stiamo mettendo a disposizione degli agenti immobiliari un ambiente di lavoro e di socializzazione riservato e dedicato alle loro esigenze. Si offre ai professionisti della mediazione un percorso aggregante, basato su un chiaro criterio selettivo: accedi al progetto solo se sei un agente abilitato alla mediazione.
Finalmente on-line il social network indipendente riservato agli agenti immobiliari

Partiamo da un presupposto: le innovazioni del settore immobiliare, come le proptech o i processi di social marketing, ma spesso anche gli strumenti di gestione delle attività quotidiane ed altro ancora, risultano spesso indigesti ai mediatori immobiliari, perché in molti casi questi si sono sentiti “usati” dalle società che propongono questi strumenti, o in ogni caso in loro balià, piuttosto che sentirsene i protagonisti.
Infatti, moltissimi di questi strumenti non sono esclusivi per gli agenti in mediazione, anzi fino ad oggi non lo era nessuno. L’a regola per tutti è semplicemente “se puoi pagare puoi accedere”. Dai portali di inserzioni, alle piattaforme per visure di ogni genere, fino agli strumenti di valutazione o per la realizzazione di stime immobiliari e di marketing, tutti questi si rivolgono tanto all’agente immobiliare quanto al tecnico, al perito o all’investitore come alle società di mediazione creditizia e alle stesse proptech, se non addirittura direttamente ai privati.
Tale scenario ha alimentato una certa diffidenza verso i processi di innovazione del settore e ha impedito a questi professionisti di avvicinarsi serenamente a percorsi di modernizzazione indispensabili a mantenere efficienti i processi di lavoro. Una contropartita è che, anche quando alcune di queste innovazioni sono state pensate in origine esclusivamente per l’agente in mediazione immobiliare, questi non ne ha colto immediatamente le potenzialità, e non le ha usate. Ecco che, come un serpente che si morde la coda, gli sviluppatori di questi strumenti hanno dovuto cercare investimenti altrove, andando ad alimentare proprio le proptech tanto temute, o società con fini “diversi”, che una volta acquisiti, li rimettono sul mercato. I mediatori finiscono così per trovarsi ad utilizzare quelle stesse tecnologie in seconda o terza battuta, non certamente da protagonisti.
L’egemonia di pochi enormi portali di inserzioni mentre da una parte ha assuefatto moltissimi agenti all’utilizzo di questi servizi, certamente efficaci; dall’altra ha però appiattito agli occhi dei potenziali clienti il valore e il ruolo di chi gestisce gli immobili inserzionati. Anche in questo caso gli agenti non si sentono, e non sono, i protagonisti di tale tecnologia. Quest’ultimo punto è ormai chiaramente avvertito.
Il fenomeno tocca tutta la categoria, nessuno escluso, ma è ancora più sentito dal mondo degli autonomi, i no-brand, che rappresentano circa il 70% dei mediatori abilitati attivi nel nostro Paese. Moltissimi di questi agenti non sono nemmeno iscritti ad associazioni di categoria.
Fattore determinante in tutto questo è certamente la mancanza di un ambiente Social riservato alla categoria e ispirato a principi innovativi, dove accrescere i contatti con altri professionisti del settore, condividere progetti notizie e malumori, ma anche vittorie personali o della categoria, dove chiedere o dare consigli e informazioni e dove, naturalmente, monitorare le opportunità che il mercato dei servizi ha da offrire.
Tutto questo ha portato i mediatori a “rifugiarsi” nei tanti, frammentati e disomogenei gruppi sui social network di massa; piattaforme come Facebook o LinkedIn che sono però enormi e dispersive, con interessi troppo generalisti e quindi poco personalizzabili per la categoria, e che potrebbero da un memento all’altro cambiare le regole del gioco vanificando anni di lavoro.
La mission di FacesofRE.com: Noi intendiamo mettere a disposizione dei mediatori un ambiente di lavoro e di socializzazione riservato e dedicato alle loro esigenze. Si offre ai professionisti della mediazione un percorso aggregante, basato su un chiaro criterio selettivo: accedi al progetto solo se sei un agente abilitato alla mediazione.
Finalmente è arrivato il social network degli agenti immobiliari abilitati! FacesofRE.com (Faces of Real Estate – i Volti dell’immobiliare) è una intera interfaccia social, non un semplice gruppo. Al suo interno è possibile condividere argomenti, immagini, video, seguire eventi, partecipare a gruppi chiusi o aperti, cercare colleghi o altri agenti per nome, ragione sociale o cod. REA. Gli iscritti ricevono quotidianamente i link (feed) alle notizie dalla stampa di settore come il Sole24ore, il Notariato, o dal mondo dell’edilizia e altro ancora. E’ possibile chiedere il contatto ai profili più interessanti, inviare messaggi privati o comunicare in chat live, esprimere apprezzamento per il contenuto di un collega, sostenere un progetto e creare forum per collaborazione, di dibattito e divulgazione, ma sempre consapevoli di essere tra agenti immobiliari abilitati. Ad accompagnare infatti il profilo di tutti gli utenti di FcesofRE.com troverete, oltre al loro nome e cognome, una foto in cui obbligatoriamente sia ben riconoscibile il volto dell’utente, la sua ragione sociale e il cod.REA da mediatore, un numero di telefono istituzionale e la provincia di appartenenza; così facendo il mediatore è verificabile dalla piattaforma e ancor di più dai colleghi.
I profili in FacesofRE.com sono gratuiti, come deve essere in un vero social network; ok ma come si mantiene la piattaforma?
FacesofRE.com è una creazione di Luca Boscardelli che oltre ad esserne l’ideatore e proprietario, è anche coosviluppatore, ma stiamo già valutando le prime convenzioni. Sono benvenuti partner interessati ad investire nel progetto, e di questo vivrà FacesofRE. Chiunque desideri farne parte dovrà però ricordare alcune fondamentali da rispettare: 1- Qui gli agenti immobiliari sono i protagonisti
2- Nessun profilo che non sia di un agente immobiliare sarà ammesso (l’interfaccia di registrazione è infatti creata esclusivamente per gli agenti immobiliari abilitati)
3- I contenuti postati dagli agenti membri sono la cosa più preziosa per FacesofRE, quindi saranno cancellati esclusivamente contenuti con insulti palesi o minacce verso altri membri della piattaforma o verso le loro aziende.
4- Ogni tipo di informazione che provenga da figure esterne al ruolo, come ad esempio fornitori di servizi, potrà raggiungere i membri iscritti esclusivamente attraverso strumenti e comunicati gestiti direttamente da FacesofRE, e non autonomamente dai fornitori.
Il progetto è tutto italiano, e ha l’obiettivo di lasciare qualcosa di importante al settore della mediazione immobiliare. Vogliamo riunire sotto uno “stesso tetto” i mediatori italiani, ma sogniamo di diventare il più grande aggregatore di agenti immobiliare del mondo (ecco il perché di un nome in inglese). FacesofRE è il social network riservato agli agenti immobiliari!
Chi è Luca Boscardelli creatore del progetto FaceofRE: con più di 10 anni di esperienza nel mondo dei franchising immobiliari, e ancor di più nella formazione e divulgazione di innovazioni e servizi per gli agenti immobiliari, Luca Boscardelli oggi si occupa di portare avanti il suo impegno divulgativo e i suoi percorsi formativi e di consulenza, attraverso rete social, che lo mettono in contatto con oltre 15.000 agenti immobiliari e professionisti del settore. Ha partecipato, tra le altre cose, alla diffusione di realtà come Casashare.it, Skanner.it, iRealtors.it e PerAcquisire.it, ma anche le venete Comprocase24.it Casasold.it, ed altro ancora. Oggi Boscardelli è consulente e responsabile sviluppo del progetto innovativo www.agentiimmobiliariabilitati.it e www.portaliegenzieimmobiliari.it unico database pubblicamente consultabile dedicato alla figura degli agenti immobiliari abilitati e delle loro inserzioni; e ideatore e amministratore unico di www.FacesofRE.com .
Link: https://facesofre.com

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ricevi gratis i nuovi siti via email:


Gestito da FeedBurner

Seguici