Il Futuro dell’Immobiliare: arriva REXER, una Rivoluzione o un Rischio per i Consumatori e i mediatori?

Nel 2024 arriverà Rexer, un'agenzia immobiliare proptech, frutto della collaborazione tra Intesa Sanpaolo, Homepal e BPER Banca. Rexer promette di essere un'agenzia smart, con servizi all'avanguardia e agenzie in tutte le principali città italiane.
Il Futuro dell'Immobiliare: arriva REXER, una Rivoluzione o un Rischio per i Consumatori e i mediatori?
Una realtà come questa ha tutte le capacità per stimola il mercato immobiliare nazionale.
Tuttavia, l’ingresso di questa realtà, e delle banche in generale nel settore immobiliare, solleva questioni critiche, specialmente per l’indipendenza professionale degli operatori del settore e la libertà di scelta dei consumatori.
Il Contesto di Rexer e l’Impatto sul Mercato Immobiliare:
Rexer emerge in un contesto in cui le banche stanno cercando di penetrare sempre più nel settore della mediazione immobiliare. Questo movimento è visto con preoccupazione dai professionisti che operano con gli immobili a 360 gradi. Le banche gestiscono sia l’aspetto immobiliare che quello economico/creditizio non solo degli italiani, ma di tutti aziende comprese, e potrebbero indebolire la figura del mediatore indipendente, così come di altre, diventando un’opzione obbligata anche per studi tecnici e di progettazione, imprese edili e ogni tipo di società di consulenza di settore. Offrendo pacchetti integrati e utilizzando la loro conoscenza approfondita dei clienti e della loro situazione economica, un agente immobiliare di banca può costruire proposte personalizzate e, forse, obbligate. La capacità delle banche di investire in marketing e branding rendererà poi certamente difficile per i mediatori creditizi e immobiliari indipendenti, competere in termini di visibilità.
Le Sfide per i Mediatori Creditizi e gli Agenti Immobiliari:
Per fronteggiare queste sfide, una soluzione strategica è rafforzare la collaborazione reciproca tra agenti mediatori immobiliari, e coadiuvarla collaborando con i mediatori creditizi e con ogni figura professionale legata al settore. Queste collaborazioni possono portare a soluzioni ottimali e personalizzate, a un servizio più flessibile, una visione imparziale delle diverse opzioni da proporre ai clienti, e un processo di acquisto e vendita più efficiente.
Conclusioni e Criticità per i Consumatori:
La collaborazione rafforzata tra agenti immobiliari, mediatori creditizi e professionisti in genere potrebbe essere fondamentale per garantire l’indipendenza e l’imparzialità di queste figure e proteggere l’autonomia di scelta dei consumatori. La presenza di gruppi bancari, legati a doppio filo ai clienti tramite mutui, conti correnti gestiti e finanziamenti, potrebbe limitare la libertà di scelta dei consumatori nell’acquisto, vendita o gestione di una proprietà immobiliari.
Questo articolo è a cura della
Link: https://rexer.it/
Domus
Rivista di architettura, design e arte

I migliori siti gratuiti direttamente nella tua casella di posta elettronica. Gratis!