Malattie infiammatorie croniche. E’ online la app Care+, la prima gratuita e in italiano che riunisce le diverse aree mediche, con consigli per gli oltre 2 milioni di italiani che ne soffrono

Dall’artrite reumatoide alla malattia di Crohn, dalla psoriasi alla colite ulcerosa e tante altre: le malattie infiammatorie croniche immunomediate (IMID) colpiscono oltre 2 milioni di italiani. Patologie diverse, in diverse aree mediche, ma unite da meccanismi immunitari e infiammatori comuni.
Malattie infiammatorie croniche. E' online la app Care+, la prima gratuita e in italiano che riunisce le diverse aree mediche, con consigli per gli oltre 2 milioni di italiani che ne soffrono

Da oggi è online negli store Apple e Android la app gratuita in italiano CARE +, realizzata da Biogen con il Patrocinio delle Associazioni AMICI Onlus, APIAFCO e APMARR. La app Care + è uno strumento digitale pratico, per aiutare pazienti e caregiver nella gestione quotidiana di alcune delle principali malattie infiammatorie immunomediate in reumatologia, gastroenterologia e dermatologia.
Sono oltre 2 milioni gli italiani[1] che soffrono di malattie infiammatorie immunomediate (IMID) come psoriasi, artrite reumatoide o malattia di Crohn, patologie diverse, in aree come la reumatologia, la gastroenterologia e la dermatologia, che condividono però meccanismi molecolari comuni e spesso possono presentarsi in associazione. Un comune denominatore che riguarda anche molti aspetti della gestione quotidiana della malattia, a cominciare dallo stile di vita. Ed è proprio ai tanti aspetti della quotidianità di pazienti e caregiver che è rivolta Care+, la nuova applicazione in italiano, progettata e sviluppata da Biogen, con il patrocinio di AMICI Onlus (Associazione Nazionale per le Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino), APMARR (Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare) e APIAFCO (Associazione Psoriasici Italiani Amici della Fondazione Corazza) e disponibile da oggi per il download gratuito per Android e iOS. Tutte le informazioni sulla n uova app sono disponibili anche al link www.careplusapp.it.
“Come associazione impegnata da anni al fianco di chi vive con malattie reumatologiche abbiamo da subito sostenuto con favore la nascita di questo nuovo strumento digitale. – commenta Antonella Celano, Presidente APMARR – Le diverse sezioni di Care+ offrono funzionalità pratiche e consigli utili a rendere le persone più indipendenti nella propria quotidianità, con un ruolo sempre più attivo e consapevole nella gestione delle malattie croniche, per cui lo stile di vita e l’aderenza alle terapie giocano spesso un ruolo chiave per il successo del percorso di cura”.
Le malattie infiammatorie immuno-mediate comprendono un gruppo di patologie estremamente diverse tra loro che tuttavia condividono gli stessi meccanismi immunitari e infiammatori di base e sono perciò spesso presenti in associazione. La gestione di queste patologie richiede quindi un approccio trasversale e integrato per adottare un percorso di trattamento efficace e adeguato. Divisa in 4 sezioni – Informazioni sulla patologia, Monitoraggio della salute, Strumenti utili e Benessere oltre la patologia -, Care+ è uno strumento di facile consultazione e utilizzo che vuole contribuire a un concreto miglioramento dello stile di vita. L’applicazione è dedicata alle tante persone affette da patologie infiammatorie immunomediate in ambito reumatologico, dermatologico e gastroenterologico, tra cui: artrite reumatoide, spondilite anchilosante, spondiloartrite assiale non radiografica, colite ulcerosa, malattia di Crohn, psoriasi, artrite psoriasica e idrosadenite suppurativa.
“Un’applicazione come Care+ può rispondere concretamente alle esigenze che ogni giorno vivono i pazienti in termini di gestione quotidiana della malattia: dal ricordarsi di assumere i trattamenti a seguire un’alimentazione sana e un corretto stile di vita, fino al mantenersi informati e consapevoli sulla propria malattia. – commenta Giuseppe Coppolino, Presidente di AMICI Onlus – La pandemia ci ha dimostrato quanto la tecnologia al servizio della medicina possa contribuire a migliorare e semplificare in molti casi la gestione di malattie complesse, come le malattie croniche e servizi come questo vanno proprio nella direzione di una sanità più digitale e vicina ai pazienti. È un esempio di empowerment ed engagement del paziente. Sarà importante in futuro garantire costanti aggiornamenti dei contenuti e dei servizi offerti dalla app, per consolidare questo strumento come valido supporto ai pazienti e alle loro famiglie”.
È d’accordo Valeria Corazza, Presidente APIAFCO, che aggiunge: “Siamo felici di essere parte di un progetto innovativo che per la prima volta supera i confini delle diverse aree mediche e mette a disposizione di un ampio gruppo di pazienti con patologie infiammatorie croniche immunomediate informazioni e indicazioni pratiche sulla malattia e la sua gestione. In molti casi queste malattie si manifestano insieme e può essere di grande aiuto per i pazienti e i loro familiari avere a disposizione sul proprio smartphone o tablet uno strumento che riunisce informazioni e consigli pratici per gestire diverse malattie, mettendone in evidenza gli elementi di similarità”.
Registrandosi gratuitamente sulla app sarà possibile accedere a tutti i contenuti: dalle informazioni sulle patologie divise nelle 3 aree mediche (reumatologia, gastroenterologia e dermatologia), che con dati affidabili e risposte alle domande più comuni permettono una migliore comprensione della malattia, alla sezione per il monitoraggio della salute, in cui è possibile tramite scale di valutazione e auto-misurazione dello stato di malattia monitorare l’evoluzione dei sintomi, al promemoria degli appuntamenti medici, oltre a suggerimenti pratici, mirati e regolarmente aggiornati per l’alimentazione, l’attività fisica e tanti altri importanti ambiti legati allo stile di vita. Uno strumento utile anche per coloro, come familiari, amici o colleghi, che stanno vicino a chi convive con una patologia infiammatoria immunomediata.
“Lo sviluppo di Care+ conferma l’impegno Biogen al fianco dei pazienti per rispondere ai loro bisogni al di là delle terapie e offrire un supporto concreto nella gestione della loro vita quotidiana. – afferma Giuseppe Banfi, Amministratore Delegato di Biogen Italia – La nostra lunga esperienza al fianco di chi affronta malattie croniche complesse ci ha dimostrato quanto l’informazione e l’attenzione ai molteplici aspetti che compongono la quotidianità sia fondamentale per il successo del percorso di trattamento. Oggi le tecnologie digitali offrono la grande opportunità di essere ancora più vicini ai pazienti nel loro percorso di vita e mi auguro che la app Care + possa essere un valido strumento per le tante persone che ogni giorno affrontano malattie croniche complesse come l’artrite reumatoide, la malattia di Crohn, la psoriasi e tante altre”.

Informazioni su Biogen
La nostra missione è chiara: siamo pionieri nel campo delle neuroscienze. Biogen ricerca, sviluppa e rende disponibili terapie innovative destinate alle persone che in tutto il mondo vivono con gravi patologie neurologiche e neurodegenerative, svolgendo la sua attività anche in aree terapeutiche contigue. Fondata nel 1978 da Charles Weissmann, Heinz Schaller, Kenneth Murray e dai Premi Nobel Walter Gilbert e Phillip Sharp, Biogen è una delle prime aziende globali nel campo delle biotecnologie. Oggi Biogen vanta il portfolio di farmaci più ampio e diversificato al mondo nell’ambito delle terapie per la sclerosi multipla, ha introdotto il primo e unico trattamento per l’atrofia muscolare spinale e sta rendendo disponibile negli Stati Uniti il primo e unico trattamento approvato in grado di agire su un meccanismo patologico caratterizzante la malattia di Alzheimer. Biogen inoltre commercializza biosimilari dei farmaci biologici avanzati, per malattie infiammatorie croniche immun omediate, quali artrite reumatoide, colite ulcerosa, malattia di Crohn e psoriasi, e si sta concentrando sull’ampliamento della pipeline più diversicata attualmente esistente nel settore delle neuroscienze, con il potenziale di trasformare lo standard di cura per i pazienti in diverse aree dove permangono elevati bisogni medici ancora insoddisfatti.
Nel 2020, Biogen ha lanciato un’iniziativa coraggiosa, che durerà 20 anni e a cui è stato riservato un investimento di 250 milioni di dollari, per affrontare le tematiche, profondamente interconnesse, del clima, della salute e dell’equità. L’obiettivo di Healthy Climate, Healthy Lives™ è di eliminare l’utilizzo dei combustibili fossili da tutti i processi aziendali, costruire collaborazioni istituzionali per far progredire la scienza, con l’obiettivo di migliorare la salute umana, e supportare le comunità meno abbienti.

Link: https://www.careplusapp.it/

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ricevi gratis i nuovi siti via email:


Gestito da FeedBurner

Seguici